- 7 e si parte

Se mi chiedessero l'oggetto più utile in questa pazzesca casa a stelle e strisce risponderei senza un attimo di esitazione: il dissipatore di rifiuti organici posto sotto il lavello in cucina. Ebbene sì! Questa vera e propria finezza  non ti fa sentire in colpa  ogni volta che qualche avanzo di cibo finisce malamente nel secchiaio e non ti devi neppure preoccupare di raccoglierlo tanto c'è lui che tritura in poltiglia ogni cosa. Poi mi fa impazzire la macchina del ghiaccio nel congelatore del frigorifero che lavora in continuazione e che produce una quantità esorbitante di acqua ghiacciata. Come se tutto ciò non bastasse ci hanno fatto trovare a lato un sacco di ghiaccio nel caso in cui le nostre necessità superassero la produzione industriale del modernissimo frigo!
Ok ancora questa e poi cambio argomento: c'è una sedia che mi fa impazzire sulla quale ovviamente ora sono seduto. Ha l'apparenza di una sedia a dondolo, ma il suo  "omnibus motis e movendis" è decisamente diverso nel senso che quando tu ti dondoli il cuscino su cui appoggi le chiappe (si capisce questa parola?) avanza orizzontalmente. La stessa cosa succede quando porti il peso indietro quindi non dondoli come dondolano tutte le sedie a dondolo andando su e giù (scusate le ripetizioni), ma dondoli restando comunque sulla retta dello spostamento. Chiaro no? Semplicemente libidinoso, infatti non mi è mai piaciuto dondolare nel senso comune del termine, ma viceversa trovo eccitante, stimolante ed energetico questo sistema che aiuta la riflessione e la scrittura (sulla qualità dello scritto spetta a voi capire se l'effetto dondolamento retto si può considerare positivo).
Andiamo sulla cosa che ci interessa di più e cioè il canale anche se non vi ho detto ancora nulla delle tre monovolume che abbiamo noleggiato dove nulla è concesso di fare se non tenere il volante per seguire la strada. In sostanza tutto è automatico, non devi fare nessuno sforzo. Schiacci un bottone sul telecomando e si aprono le porte in modo automatico, ne schiacci un altro e l'auto si accende, ti siedi e ti agganci automaticamente alla cintura di sicurezza. Schiacci con  il piede il pedalone al centro e la macchina ti saluta e ti chiede se sei pronto per partire. Nel  caso in cui  tu lo fossi molli la pressione del piede e parti. Mentre viaggi la domanda che ti fai è capire come un mezzo possa muoversi senza essere acceso. Il silenzio regna alla grande al suo interno e ti sembra di esser a teatro se attivi la radio. L'affermazione però di Charles Correa, il mio piccolo potente C1 e prodiere del C2, riassume la filosofia dello zio Sam: "ora capisco perché qui sono tutti grassi... non fanno neppure la fatica di chiudere la porta della macchina!"

Devo andare che abbiamo allenamento. Giuro da domani sarò più serio. Confesso anche di essermi confuso sul countdown: mancano 7 giorni al fischio d'inizio io me ne sono perso uno per strada


Occhio all'onda!

L'aereo con cui ho fatto la tratta New York - Washington d.C.. La cosa interessante è che si sono stupite che le canoe non entrassero. Sono arrivate comunque con un altro volo. Interessante è stato volare a bassa quota anche s decisamente un viaggio di 50 minuti abbastanza movimentato
Ondra impegnato a spaccare in un momento di relax. Ovviamente nella nostra casa non manca veramente nulla!

Charles Correa ha uno strano modo di impugnare la stecca!



0 commenti:

Posta un commento