- 3 Si cresce ad ogni discesa

                                                                                   Oggi pioggia e vento e aria decisamente fresca, per fortuna che l'acqua sul canale non  è così terribile. Poi i ragazzi scendono sul canale e spariscono le perplessità. Si lavora per un'ora intensamente e ci si dimentica di tutto e di tutti. E' il momento clou: è lì che la nostra giornata prende forma ed energia, tutto il resto è solo contorno. Ogni allenamento dà fiducia e soprattutto porta confidenza nei propri mezzi. Ogni discesa ha la forza di scrivere interi capitoli nei  neuroni degli atleti che cercano di individuare il filo conduttore di un canale che sembra volersi nascondere nei ritorni d'acqua e timidamente esibisce  onde a volte troppo lente e irregolari e a volte bizzarre per loro natura e definizione.
E' bello seguire passo dopo passo l'evoluzione dei propri slalomisti che ora hanno nel sorriso la loro vera forza. Interessante rendersi conto che nessun altro allenamento riesce ad avere l'intensità che hanno viceversa queste discese a pochi giorni dalle gare. Hai atleti attenti a tutto che cercano nei tuoi occhi e nelle tue parole conferme alle loro sensazioni. Sono particolarmente sensibili è qui che capisci l'importanza dell'evento e la sua forza catalizzante in ognuno di loro. Non è  infatti difficile entrare in clima gara,  immaginandosi tribune piene, gente festosa, tracciati, tempi, video e tutto ciò che è connesso ad un evento che concluderà la stagione. Così facendo  si simula la competizione in ogni allenamento.
La domenica ormai prossima chiude la settimana con una simulazione gara: l'ultima prima delle qualifiche che arriveranno puntuali fra qualche giorno, quando cioè filosofare poco servirà. Allora avremo storie da raccontare e da commentare che poi ci accompagneranno a lungo nella nostra vita.

Ultima nota oggi è arrivata da casa e più precisamente dal Canoa Club Verona che ha festeggiato il suo campione Raffy con una festa e con un poster commemorativo. Un bello stimolo per il giovane C1 che fra non molto riprenderà la scuola e con lei anche gli allenamenti accompagnato come sempre dal fratello Zenotto che piano piano, dopo l'infortunio, si sta riprendendo. 


 Occhio all'onda!

0 commenti:

Posta un commento