Sono felice



Sono felice perché un amico è felice. Lui ha fatto una grande scelta di vita ed è contento e soddisfatto di ciò. Questo mi ha reso felice e mi ha contaminato. 
Bravo Amico mio, penso che non sia stato facile prendere questa decisione, lasciando un lavoro sicuro per andare alla ricerca del mondo. Non è facile voler entrare nella profondità di te stesso per scoprirti veramente, ma solo la ricerca di ciò ti renderà sereno.  Vivere con rimpianti è ben peggio e aver perso poi  la voglia di mettersi in gioco deve essere molto duro accettarlo un giorno quando non ci sarà più il tempo per tornare indietro.  Ma tu queste preoccupazioni non le hai mai avute e non le avrai nel futuro. 
Bravo perché hai sempre contato solo sulle tue forze e sulle persone che ti sono care. 
Bravo perché non ti sei fatto prendere dall’ingranaggio di una vita fatta di routine, di false credenze e comodità. 
Bravo perché hai saputo trarre grande saggezza dai lunghi silenzi che hai dovuto vivere lontano da tutto e da tutti. 
Bravo perché ti sei aperto alla vita e ora la vita è solo nelle tue mani, nei tuoi sorrisi, nella tua disponibilità verso gli altri. 

Vivi quindi con intensità questa libertà fatta di paesaggi marini, di cieli tersi e di cieli dalle nuvole grandi che corrono veloci per altri mondi. Corri sui prati verdi dell’isola dalle 26 contee. Assapora l’aria che arriva dal mare e che porta il grande  spirito dentro di te.  Gustati il tramonto e i suoi  colori che ti fanno spalancare gli occhi e sorridere senza sapere il perché. Ti troverai solo, ma solo non lo sarai mai. Ti accompagneranno ovunque il calore dei tuoi amici, gli abbracci delle tue amate,  l’amore dei tuoi genitori e fratelli. Condivideremo con te questi paesaggi, le emozioni che vivrai, le gioie e anche i dolori e le tristezze che fanno parte comunque della nostra vita. 

Entra nelle case della gente, sorseggia la loro birra, gusta il “boxty” per capire come le patate sono state per molti contadini l’unico alimento fino  alla grande carestia del 1845. Ascolta ed immergiti nella loro musica così malinconia e profonda. Le loro ballate per un bicchiere di whisky. Le loro storie che raccontano del granoturco rubato  di Trevelyan. Vivi e vivi alle grande consuma le tue scarpe senza fermarti mai, porta il tuo sorriso tra loro. Dormi soddisfatto per la tua giornata terminata e prepara la successiva ascoltando solo il tuo cuore e prendendo spunto dai tuoi sogni.

Grazie caro Amico per regale a noi tutto ciò.

Occhio all’onda! 

0 commenti:

Posta un commento