Shampoo... depressione!


E’ successo ancora: ho sbagliato a comprare lo shampoo. Non è possibile vado al Mufatta, il supermercato che sta nel centro commerciale vicino a dove vivo qui a Foz do Iguaçu, entro mi fiondo (si può dire mi fiondo? il correttore me lo evidenzia in rosso, ma il termine rende bene e lo lascio) nel reparto saponette e affini è c’è una parete intera di bottigliette per i capelli. Da queste parte per il “cabelo” ci tengono molto e ci sono mille prodotti. Scelgo quello che mi ricorda la mela verde Garnier e mi viene in mente la pubblicità di un tempo alla televisione, quello cioè di quel colore verde fosforescente e penso di andare sul sicuro. Certo leggo cosa c’è scritto e riporta per cabelos mistos e oleosos. Misto che è? e oleoso? il problema è che per la verità lo avevo già pagato. Va beh! arrivo a casa mi doccio, mi metto il Garnier Fructis e mi sento... per l’appunto oleoso!!! Rileggo e... si tratta di un condicionador con mela, menta per rinfrescare e con vitamina B3!  Vado su internet e ne ricerco la funzione. Wilkipedia mi illumina e mi dice che un certo Pinaud lo presentò all’Exposizione Universale nel 1900 a Parigi, e io ne scopro l’esistenza solo oggi cioè 113 anni dopo!  Questo prodotto dà beneficio al capello. Conseguenza: torno in doccia e mi rilavo. Uso però lo shampoo di Guille, il mio collega allenatore, e domani torno al Mufatta, ma so già che cadrò nuovamente in depressione davanti a quella sfilza di prodotti per il... cabelo!   

Occhio all'onda! 

0 commenti:

Posta un commento