Cancellate le gare di domenica nella IV prova di Coppa del Mondo Slalom

Gare cancellate per troppa acqua e così consoliamoci con musica live.
Forse si poteva fare diversamente, ma con i se e con i ma non si va da nessuna parte, ecco perché alla fine la decisione di cancellare la gara di domenica e prendere come buona la gara di qualifica non solo è stata una scelta corretta, ma era anche l’unica possibile da fare in quel momento rispettando il regolamento. Un solo rimpianto che conoscendo le previsioni del tempo, decisamente disastrose, si sarebbe potuto accelerare il tutto e far disputare le gare di domenica tutte il sabato partendo però ad ore antelucane.

Tacen quindi cancella le gare per il K1 uomini e per la canadese donne, mentre per le altre categorie si arriva appena in tempo per riuscire a chiudere la giornata con tutte le prove portate a termine.
Cosa dire se non sottolineare ed esternare il dispiacere comunque di aver seguito quest’anno una Coppa del Mondo all’insegna della pioggia e del mal tempo. Speriamo bene il grande Finale qui a La Seu d’Urgell che comunque anche con forti piogge non dovrebbe subire grandi cambiamenti, si sa però che con il sole la vita ti sorride più facilmente.
Per il momento la situazione qui in Spagna e più precisamente in Catalonia è sole durante il giorno e forti acquazzoni la notte quindi l’unica cosa messa in discussione sarà la cerimonia di apertura che come da tradizione apre le gare a La Seu d’Urgell.

La situazione di punteggi in tutte le categorie lascia aperta ogni possibilità di risultato finale almeno per 4 o 5 atleti per ogni categoria. 
Anche la stessa Jessica Fox che in C1 ha vinto tutte e quattro le prove (Tacen aveva dominato la  qualifica che poi è risultata valida come prova di finale)  mentre  in K1 ha tre vittorie e un secondo posto e comunque non può dirsi già vincitrice della Coppa perché la matematica non gioca a suo favore. Certo è che l’australiana è a un passo dalla storica impresa di una doppietta che ovviamente mai a nessuno è riuscita. Fox quindi e comunque ad un passo dal successo finale che significherebbe per lei la sua quarta vinta nel C1 (2013/’15/’17) e la prima in assoluto nel K1.
A condurre la classifica per numero di Coppe vinte nel Kayak femminile rimane saldamente al comando Elena Kaliska con sei. Record assoluto sono 10 coppe quelle cioè vinte dai gemelli Hochschorner con sei consecutive (dal 1999 al 2004)  come fecero Simek/Rohan (dal 1990 al 1995) e poi ancora tre (2006/2008) per chiudere con l’ultima vittoria nel 2011.
La situazione nel Kayak maschile vede un Jiri Prskavec al comando con 204 punti seguito da Dariusz Popiela e Mathieu Biazizzo con 162, quindi Peter Kauzer con 159.
Anche canadese monoposto maschile al cardiopalma con Alexander Slafkovsky e Sideris Tasiadis che sembrano non mollare la presa per portarsi a casa il tanto ambito trofeo.

Occhio all’onda! 








0 commenti:

Posta un commento