Pane...il piacere del particolare!


Ho mangiato un pane squisito e per un attimo mi sono ritrovato a casa, dove i profumi e le cose buone ti fanno sentire bene. Certe volte basta veramente poco, ma è il particolare quello su cui bisogna concentrarsi. Le sfumature magari sono ciò che ti fanno apprezzare alla fine il contenuto nel suo complesso. Io sono abituato a ricercare e a concentrarmi proprio su queste, forse perché diventa troppo difficile trovare l'essenza delle persone, dei movimenti e delle cose se le prendiamo tutte assieme. Magari a pezzettini riesci ad apprezzare tutto di più e poi alla fine capisci meglio ogni cosa. Le sfumature ti rivelano molte cose sono come gli occhi che non mentono mai.

Stavamo parlando dell'importanza del singolo colpo che deve avere una sua vita propria, autonoma, ma nello stesso tempo fa nascere il colpo successivo, lo sanno bene gli atleti della canadese monoposto che hanno a disposizione un solo lato e una pagaia con una sola pala. Nel kayak le cose si complicano per eccessiva disponibilità. Mi spiego meglio. Quando si pagaia da seduti e disponendo di una pagaia con due pale non si dà mai sufficiente  importanza a che cosa si sta facendo pensando sempre di poter risolvere le situazioni con altri colpi: questo è un grave errore! Dobbiamo pensare da tirchi come se la nostra pagaia, che può anche costare parecchio, si distruggesse una volta  arrivata a fare un milione di pagaiate, quindi parsimoniare e godere di ogni volta che immergiamo la pala in acqua. Percepire con il proprio corpo, con la mente e con l'anima tutto ciò che sta accadendo traendone beneficio ed energia.

Sono gli ultimi giorni di allenamento qui in Australia sta arrivando il tempo di tornare in Brasile. Ci aspettano le selezioni, poi i mondiali Junior & U23 e a maggio il Canada per preparare i Pan-America Games. Al resto ci penseremo poi.


Ah, dimenticavo! il pane era ottimo e capisci che le cose buone si apprezzano ovunque!

Occhio all'onda!

0 commenti:

Posta un commento