Un tuffo nel passato






Sono rimasto allibito quanti divi di Hollywood erano seduti in tribuna per la finalissima agli US open. Tutti veri appassionati di tennis o solo una bella passerella di fine estate prima di riprende la routine quotidiana? Comunque sia grande Nadal complimenti anche se mi sono già permesso di farglieli di persona su Facebook. Ebbene sì siamo amici... beh! come me altri 11.929.503.
A parte ciò qui piove e non si preannuncia nulla di buono per questa lunga settimana che ci sta aspettando da circa un annetto. Tante attese e tanta preparazione per arrivare al mondiale con tutte le carte in regola o meglio con la coscienza di aver fatto tutto il possibile. 



L’organizzazione ha fatto il resto facendo fare a tutti un salto nella storia dello slalom e cioè da quando è nato il campionato del mondo. Correva l’anno 1949 la località era Genf - Svizzera. Gare che si disputarono in due giorni ed esattamente il 30 e 31 agosto. La Francia si portò a casa 4 ori e 2 argenti, Austria 3 ori, 3 argenti e 1 bronzo, Svizzera vinse una medaglia di ogni colore, mentre la Cecoslovacchia 2 argenti e 3 bronzi. Iniziò per l’appunto là la storia del nostro amato sport. 
Il mondiali a Praga ci arriva per la seconda volta dopo l’edizione del 2006. Ve la ricordate? Quattro giorni di pioggia, ma il sole nascosto dietro minacciosi nuvoloni neri baciò Stefano Cipressi interprete di una prima manche di assoluto valore. L’unico sceso sotto i 100 secondi e più esattamente il suo tempo fu di 98,67. La sua  seconda prova fu  piuttosto contestata per una risalita alquanto azzardata.  Finirà sei mesi più tardi sul tavolo dell’ICF per essere ridiscussa. Dopo lunghe contrattazioni  i signori in giacca e cravatta decisero di dare il titolo anche a un certo Julien Billaut. Oggi a 7 anni di distanza Cipressi sarà in gara in C1 e Billaut fa il tecnico per gli Aussi. 
Questa sera cena di gala per Team Leader, allenatori e ICF, magari se non è troppo tardi vi racconterò com’è andata

Occhio all’onda! 

0 commenti:

Posta un commento