Senza rimpianti




Ho indossato la felpa pesante questa mattina per l’allenamento, però un venticello frizzante mi ha fatto pentire di non aver portato con me anche la giacca. Estate finita? La sensazione che ho è proprio questa e guardando le previsioni  per la settimana dei Campionati del Mondo non promettono niente di buono. 

Due settimane ancora per soffrire, per essere fiduciosi, per finalizzare tanto lavoro fatto, per capire a che punto stiamo, per rimboccarci nuovamente le maniche e ripartire con nuovi dati nella mano. Due settimane ancora prima di conoscere le nuove storie di slalom che ci aspettano dietro l’angolo per essere vissute, raccontate, fotografate e condivise. Gesta che prenderanno corpo e anima in ognuno di noi. Diventeranno aneddoti da raccontare in qualche serata con gli amici, prenderanno forza da quante volte verranno raccontate e ancora e ancora di più. 

Lasceranno un segno indelebile in qualcuno e in qualcun altro passeranno senza lasciar traccia. Le motivazioni per vivere un campionato del mondo intensamente sono dentro ognuno di noi. Le paure fanno parte del gioco. Le emozioni fanno parte della vita. Ciò che più conta però è non avere rimpianti. 

Occhio all'onda! 

0 commenti:

Posta un commento