Proseguono le selezioni nel mondo alla vigilia dei mondiali Junior & U23 di slalom


Non c'è nulla di più rilassante ed emozionante che andare in bici al canale di Itaipu e poi farsi una bella pagaiata con i ragazzi tanto per stimolarli un pochino. Nel mondo nel frattempo gli atleti si dannano per prendere un posto in squadra in vista degli appuntamenti internazionali. 

Nella Carolina del Nord  "trials"  a stelle e stisce:   tre  gare su un canale artificiale ed interessante come quello del  "National Whitewater Center" di Charlotte. Al via 42 barche.Parlano già chiaro i risultati della prima giornata e cioè quella disputata venerdì. Lefevre torna in gara dopo sei mesi dal suo titolo iridato e dopo aver passato un inverno ad allenarsi a Washington d.C. al freddo e al gelo! Sembrava preoccupato da quanto dichiarato, ma evidentemente tutto è sparito al fatidico 3,2,1, go! Infatti ha dominato la prima giornata vincendo sia in K1 che in C1. Nella specialità in cui è il detentore del titolo mondiale è a un 3,8% dalla sua prestazioni da seduto. Non male direi! Alle sue spalle in ginocchio finisce Eichfleld Casey che registra praticamente lo stesso tempo del franco-americano, ma ha 4 penalità. Anche Michal Smolen ci prova a combattere in Kayak contro Lefevre, ma finisce a 2,66.
La prima donna in Kayak è Ashley Nee ad un 21,8% dal primo K1 men. Non ha preso il via Dana Mann Benuš che  il prossimo mese darà alla luce il suo primogenito. Lei si ripresenterà ad agosto quando  si riapriranno le selezioni nel caso in cui le donne non entrassero nel 15% dal miglior K1 e stando ai risultati della prima gara la cosa sembra abbastanza difficile. Il primo C2, McEwan/Eichfled sono al 25,9%. Colleen Hickey, la prima donna in C1,  al 61,8%.


Anche l'Austria sta gareggiando per le prove di selezione sul canale di Vienna.
Violetta Oblinger è arrivata 3^ nella prima gara  e ha vinto la seconda, mentre suo marito Helmut è nella prima gara è arrivato secondo e nella seconda ha vinto. Da quest'anno per l'Austria gareggia anche il meranese Matthias Weger che esordirà con la maglia di questo suo nuovo paese proprio con i campionati del mondo U23. 



I francesi scaldano i motori per le prove a Pau e si iniziano a vedere le prime foto degli allenamenti dal canale francese.

Queste le informazioni che trapelano, ma ovviamente bisognerebbe essere sul posto per avere maggiori dettagli ed informazioni. Per il momento però accontentiamoci di ciò considerando il fatto che l'attenzione ora è tutta qui a Foz do Iguaçu per i mondiali Junior & U23. Sono arrivate le squadre della Repubblica Ceka e Slovacca. Atterrata anche Nuova Zelanda, Canada e Irlanda. Saranno 36 i paesi che prenderanno il via a questa rassegna iridata di categoria giunta alla XVII edizione per il settore Junior e alla IV per gli U23.

Nel 1986 sono nati i mondiali Junior e la prima edizione fu organizzata a Spittal (Austria). Località questa che già in passato ospitò i mondiali assoluti nel '63, '65 e '71. I mondiali Junior hanno avuto cadenza biennale dalla nascita al 2012. Oggi questa manifestazione si disputa ogni anno come è giusto che sia.
I Campionati del Mondo U23 nascono nel 2012 con la prima edizione disputata negli Usa a Wausau e sono da subito disputati ogni anno.
Una bella vetrina per i giovani talenti dello slalom mondiale, ma non sempre chi raggiunge il vertice da giovane poi si conferma nella massima categoria. Quindi nello stesso tempo non vincere un mondiale junior non pregiudica il futuro di un atleta. Ad esempio Tony Estanguet e Daniele Molmenti (campioni olimpici) non hanno nel loro curriculum il titolo iridato in questa categoria, ma ben altri e più prestigiosi sicuramente.


Occhio all'onda! 

0 commenti:

Posta un commento