Gli australiani qualificano il C1 per Rio 2016

 
Ricarda Funk in piena azione agli Oceania Championships


Come da copione gli australiani, praticamente con un giorno di anticipo,  si sono presi il posto per i Giochi Olimpici in C1 e domani si giocheranno il nome.   Per la verità lo scontro era tutto a vantaggio degli "Aussi" che hanno giocato facile con la Nuova Zelanda e con le Isole Fiji considerando il fatto che queste ultime due nazioni non hanno neppure centrato il passaggio in semifinale. Bella gara nella specialità singola della canadese vinta da Franz Anton sul russo Kirill Setkin e questo ultimo risultato ci fa capire che il lavoro intrapreso da due anni dal tecnico inglese Nick Smith inizia a dare i suoi frutti. Lo conoscete tutti Nick vero? Non c'è bisogno di dire che è stato l'allenatore dei campioni olimpici di Londra 2012 in C2 giusto? Beh lo sanno tutti che Baillie e Stott hanno messo al collo l'oro davanti ai compagni di squadra Hounslow/Florence e terzi i gemelloni slovacchi. Certo non perdo tempo a ricordarlo ovvio e vado avanti.

Restiamo nel Team Australia e Jessica Fox ora ha la certezza che sarà al via ai Giochi Olimpici di Rio 2016. Eppure la cosa, ora a giochi fatti, sembra essere stata facile facile per lei che a 22 anni ha vinto praticamente tutto, ma non è stato così. Immaginate il cammino che è stato praticamente questo: va in Tasmania ai campionati nazionali e perde da Rosaline Lawrence, la quale ovviamente si carica e capisce che può sperare nel grande sogno di emulare la sorella Jacqueline. Si arriva agli "Australian Open" di due settimane fa nonchè  prima selezione e la bionda figlia della Volpe e della francesina Jerusalmi, che ha conquistato nel lontano 1989 il cuore del campionissimo per antonomasia, rischia di perdere dalla giovane sorella Noemi rimanendo addirittura fuori dalla finale in casa. Oggi parte in prima manche Rosaline e piazza un 100,87 seguito da tutta la famiglia compresi i nipotini. Parte Jessica con il numero 1 che corrisponde alla numero 1 del ranking ICF, e ferma il cronometro su 100,50!
Il gioco si fa duro, ma Fox ha il vantaggio di partire per ultima e prima della sua discesa saprà il risultato della sua diretta avversaria nonché compagna di nazionale. Ros, come tutti la chiamano, non ce la fa a migliorare e a questo punto Jess ha la strada libera per lasciarsi andare senza la preoccupazione della qualifica. Finirà seconda dietro ad una irraggiungibile Ricarda Funk, che aumenta per me le quotazioni in vista di Rio 2016. La tedesca vola, non prende un'onda in faccia e dieci minuti dopo la trovo al bar del centro che si mangia patatine fritte post gara... se l'è meritate tutte!

Rimane in sospeso invece il duello per chi andrà a Rio per canguri nel K1 uomini dove oggi ha avuto la meglio Jaxon Merritt su Lucien Delfour: uno a uno palla al centro e domenica  si riparte e  chi segna prima stacca il biglietto per le Olimpiadi.
L'Italia sta bene in questa categoria ha Giovanni De Gennaro e Zeno Ivaldi che ci fanno vedere belle cose anche quando il campione olimpico è costretto a dare forfait per una brutta tonsillite, come leggiamo sul social network per eccellenza.

Domani e cioè quando l'Italia va a dormire torneranno in acqua donne sedute e C1 per semifinali e finali.  Le altre categorie dovranno aspettare domenica per pagaiare su questo magnifico canale.

Ecco! il solito cronista da strapazzo non ha detto nulla sui C2 che per la verità passavano tutti in semifinale quindi dettagli rimandati a domenica.
Anche sbadato lo scrivano: non dice nulla di un Martikan decisamente appesantito e fuori forma? No, meglio di no, facciamo finta di nulla e aspettiamo domani considerando che è finito nelle retrovie in qualifica e dalle notizie che abbiamo avuto ha iniziato da poco ad allenarsi o perlomeno nell'acqua che corre.

Per le foto di giornata  cliccate qui


Occhio all'onda!

0 commenti:

Posta un commento