Gare di qualifiche senza sorprese

e

Come già detto percorso decisamente facile e senza alcun brivido, ora ne abbiamo le prove dopo le gare di qualifica. Per molti  si è trattato  di fare  una passeggiata,  considerando che i migliori non avevano di che lottare per passare in semifinale.
Note negative arrivano per un'organizzazione sempre meno all'altezza della situazione, tanto più che per fare 3 discese (se tutto va bene) cacci "on the table" 100 australian dollar! Più di 30 dollari a discesa per meno di 120".  Ritardi ingiustificabili per un evento che ha l'etichetta di gara ranking ICF e non si capisce poi perché gli "Aussi" non rispettino il regolamento internazionale giustificando solo il fatto che loro non condividono la filosofia dell'ICF. Forse bisognerebbe fargli capire che non siamo nella Grecia di Socrate per discutere i misteri della vita, ma si sa che  "la conoscenza nasce dallo stupore"! Non parliamo di internet e dei risultati on line, considerando il fatto che nessuno è riuscito ad accedervi, né da qui né da altre parti del mondo. Anche il buon Riccardo Volpe non si è certo sprecato nello speakeraggio, forse rattristato per la completa assenza di pubblico.  Dicevo spalti vuoti, ma possibile che non si capisca l'importanza di eventi come questi per attirare gente al nostro sport? Ad esempio non costerebbe nulla organizzare una sorta di "open day" per la canoa con le scuole e con le varie associazioni come fanno da sempre in Francia. Se non ci diamo una mossa a pubblicizzare almeno in loco il nostro amato sport andremo presto alla deriva. Sono le manifestazioni collaterali che attirano pubblico e questo lo aveva ben  recepito Bruno Panziera il presidente uscente dell'Adigemarathon che aveva vestito la  canoa discesa in giacca e cravatta dalla canottiera e short!

Personalmente sono contento per i miei ragazzi che passano tutti in semifinale e che stanno crescendo. Soddisfatto anche per il rientro alle gare di Zeno Ivaldi che dopo un anno di fermo forzato per problemi fisici sembra aver ritrovato lo smalto di un tempo, bisogna proseguire e guardare sereni il futuro che è iniziato.

Domani semifinali per tutte le categorie, previsione pioggia.

Occhio all'onda!

0 commenti:

Posta un commento