La Seu d'Urgell garanzia per una grande manifestazione



A La Seu d'Urgell l'organizzazione e, alcune persone in particolare, dimostrano sempre una speciale sensibilità per la canoa e  l'amore che hanno per questi luoghi. Lo si nota dalle piccole, ma nello stesso tempo, grandi finezze che contraddistinguono il piacere di fare le cose, non per dovere o per necessità, ma per vera passione e professionalità.
Alla testa di questo gruppo c'è Nuria  Vilarrubla Cortina una gentile signora dalla lunga esperienza operativa. Lei era già stata nel Boarding dello slalom dell'ICF tra il 2004 e il 2008  e qui a La Seu d'Urgell è  la vera animatrice di una Coppa del Mondo che ormai è diventata un appuntamento fisso nel panorama internazionale dello slalom. Un'ulteriore positiva  conferma per questa città e per questo gruppo di lavoro  è arrivata lo scorso marzo dal  congresso ICF che  ha assegnato il Campionato del Mondo del 2019 a questa bella cittadina immersa nella natura e sovrastata dal Cadi: una  affascinate montagna, simbolo ormai di questi luoghi e bandiera  per l'azienda leader in Spagna per la produzione di latte e formaggi. Nuria, che ha dalla sua una conoscenza a 360 gradi del nostro mondo è chiamata spesso e volentieri anche in altre località per dirigere l'organizzazione come già fu per gli ultimi mondiali in Brasile o per i Pan-Americani in Mexico. 
Quest'anno, la particolarità è nel parco del Segre dove sono state esposte canoe d'epoca con tanto di descrizione e anno di costruzione. Una bella iniziativa soprattutto interessante per i giovani atleti che hanno modo di capire da dove il nostro sport è passato e come si è evoluto nel corso di tanti anni di attività.

Sono 46 le nazioni al via per un totale di 290 barche gara per questa quarta prova di coppa del mondo. Alcune nazioni non sono presenti al completo. Solo l'Italia ha dato completamente forfait non permettendo neppure ai più giovani di partecipare per fare esperienza. Peccato  un'occasione buttata alle ortiche!
Tutto il resto è routine ormai consolidata. Attesa però per una riunione organizzata dall'ICF per noi allenatori che si terrà sabato pomeriggio.  I temi da dibattere sono tanti e in questo momento, ad un solo anno dai Giochi Olimpici, le cose da chiarire sono molte... vi saprò dire!

Occhio all'onda! 


sulla sinistra Nuria Vilarruba impegnata nel Team Leader Meeting, alla sua sinistra i fratelli Ganyet anche loro colonne portanti di questa organizzazione






0 commenti:

Posta un commento