Poche novità nel Team GB per la stagione 2019

In pratica con questa settimana si chiude il cerchio per le gare di selezione in tutta Europa e non solo.  Nei primi giorni della settimana prossima avremo i nomi degli atleti che rappresenteranno le loro nazioni a Europei, Coppa e Mondiali. Sostanzialmente fino ad oggi non abbiamo avuto grosse sorprese, ma aspettiamo con trepidazione questo ultimo week-end con le gare praghesi che si presentano assai interessanti ed incerte. Il duello su tutto quello nel kayak maschile dove ci sono solo due posti a disposizione e tanti pretendenti.

Diamo uno sguardo a quello che è già stato fatto e partiamo con la squadra inglese che aveva già preselezionati   Mallory Franklin in K1 e in C1 donne e Ryan Westley nel C1 uomini. Le tre gare di selezione sono state disputate a Lee Valley sul canale olimpico il 20, 21 e 22 Aprile e sono state aperte solo ad una cerchia di atleti che si erano qualificati con i risultati della stagione precedente. Quindi 30 k1 uomini, 26 donne in kayak, 21 C1 uomini, 17 C1 donne e 5 equipaggi nel C2. Il totale tra senior, Under 23 e Junior. 

Dopo tre gare quindi il verdetto finale conferma nel K1 donne  le atlete dello scorso anno e cioè oltre alla vice campionessa del mondo Mallory, come già detto preselezionata, ci saranno  Fiona Pennie e Kimberly Woods, quest’ultima anche nella canadese monoposto. Una nota di merito particolare è da fare su Fiona Pennie che pochi giorni prima dell’inizio delle gare ha perso il papà e sembrava in discussione la sua partecipazione al circuito di prove selettive. Lei, la bionda scozzese, che sfiora il metro e 70 non ha mollato e nonostante il dolore per la perdita del genitore ha voluto onorare il suo impegno che la vede protagonista a livello internazionale dal 2006 con le cinque medaglie vinte fino ad oggi in diversi campionati del mondo e il campionato d’Europa che vinse nel 2013. 
Nella canadese monoposto maschile l’ha fatta da padrona, in assenza del campione europeo in carica e già preselezionato Ryan Westley, David Florence classe 1982 che vince due gare su tre e si piazza secondo nella terza. Adam Burgess che non era partito benissimo, sarà il terzo C1 britannico al via alle gare internazionali.  17 i C1 uomini ammessi alla selezione.
Nel kayak maschile il campione olimpico Joe Clarke,  perde la prima gara, ma poi non si fa sorprendere più e vince le restanti due. Con lui in squadra ancora una volta Bradley Forbes-Cryans e Christopher Bowers, quest’ultimo ancora under 23 e che il prossimo 30 giugno compierà 21 anni.
Unica novità nel team di sua maestà la regina Elisabetta nella canadese femminile considerato il fatto che Bethan Forrow, ottava lo scorso anno ai mondiali di Rio e ottava anche ai mondiali Junior, è risultata essere solo la quinta britannica, mentre oltre a Mallory e Woods ci sarà quindi la giovane Sophie Ogilvie (under 23)  che ha fatto decisamente un salto in avanti visto che l’anno scorso ai mondiali di categoria ad Ivrea aveva rimediato un 18esimo posto in semifinale, mentre come miglior risultato assoluto ha un 16esimo posto in Coppa del Mondo.

Archiviate pure le selezioni tedesche, francesi, spagnole e italiane. Oltre oceano anche USA team pronto così come Brasile e Australia, ma di questo parleremo nel prossimo post.

Occhio all’onda! 


da sinistra Burgess, Florence e Westley la squadra GB nel C1 uomini.

da snistra Forbes, Clark e Bowers la squadra GB del K1 uomini.

da sinistra la new entry Olgilvie al centro Mallory e Woods la squadra GB nel C1 donne. 

foto di Bryn Lennon/Getty Image




0 commenti:

Posta un commento