Una domenica come a casa

La  domenica, per me, rimane comunque un giorno speciale e se poi a pranzo ti ritrovi  a mangiare le tagliatelle fatte in casa da Luciana e Claudio con il vero sugo alla bolognese, allora capisci che i valori acquisiti  in gioventù hanno sempre una grande valenza. A Cunovo nel mezzo del nulla, sotto gazebo che diventano la nostra isola di tranquillità, e come direbbe   Johann Strauss: « An der schönen blauen Donau » ti ritrovi a gustare i sapori di casa circondato da persone che come te condividono passioni, lavoro, gioie e dolori in una domenica di sole in attesa di entrare nel vivo delle gare che fra non molto ci animeranno e ci priveranno di altri pensieri se non quello di far il possibile per portare onore e gloria alla maglia che indossiamo. Non c’è nulla da fare, ma  quando si entra nella settimana di gare l’aria si fa più frizzante, il cuore batte più forte e la mente non smette mai di pensare. C’è energia in ogni gesto, in ogni azione, si è più efficienti e c’è un’immensa ed intrinseca voglia di trasmetterlo a chi ti sta vicino e a chi è qui per rincorrere un magico sogno di gloria. Che bella gioventù che ci circonda, ma quanta energia che a volte trovo sopita e rubata dalla mancanza di curiosità e fantasia, che invece sempre c’è  in due magiche persone che ogni mattina ci accolgono con il sorriso e con la piacevole e incredibile energia di chi sembra scoprire il mondo sempre per la prima volta. La bellezza e la freschezza di Luciana e Claudio non la si ritrova solo nella loro dedizione alla squadra e all’infinita passione che da sempre hanno dedicato alla canoa a 360 gradi, ma la si percepisce nelle potenti risate di Claudio e dalle tenere parole di Luciana che attenta e precisa sa donarci saggezza e tranquillità. Noi uomini siamo in balia degli eventi, ma le donne sono esseri estremamente sensibili e delicati capaci di ridarci equilibrio e stabilità dando un senso a tutto ciò che si fa nella vita.  In questo agosto, che non ha avuto tregue canoistiche, e che ci ha portato dalla Spagna a Valstagna e poi qui, è ricco  di attività come è giusto che sia, considerando che l’estate, per uno sport che vive all’aria aperta e che prende forza dall’acqua che corre,  diventa il momento culminante di crescita per molti giovani. Fulcro di attività che si trasformeranno in stimolo e bei ricordi per l'inverno in cui si dovrà lavorare duramente e senza tregua, assorbiti dalla scuola e dai mille impegni anessi e connessi. 

Gli Europei Junior & U23 inizieranno ufficialmente mercoledì 15 agosto con la cerimonia di apertura per poi entrare nel vivo il giorno successivo con  le prove di qualifica che occuperanno tutto il giovedì e parte del venerdì mattina, ma di questo avremo modo di parlarne a lungo in questi giorni.

Occhio all’onda! 


Il mitico Roberto D'Angelo che non si risparmia mai con gli atleti, altro esempio di infinita passione per questo mondo fatto di acqua e porte da slalom.


0 commenti:

Posta un commento