Le selezioni non hanno pietà per nessuno

"Sono pazzi sti romani" dicevano Obelix e Asterix, ma mi sa proprio che bisogna invertire le parti! Avete visto le convocazioni per Coppa del mondo e Mondiali per la squadra francese? Beh! diciamo che potevano fare anche a meno di fare le selezioni considerando il fatto che poi hanno preso qui e là un po tutti i migliori.  Ovviamente nessuno contesta ciò! In casa loro fanno quello che vogliono, le mie sono solo osservazioni per cercare di capire la filosofia strategica di queste scelte, non certo per criticare considerato il valore di questo squadrone.
Mi è piaciuto Cédric Joly che su facebook ha commentato così la sua inaspettata convocazione in Coppa: "Je participerais aux coupes du monde de Tacen (13 au 15 juin) et Prague (20 au 22 juin) !! Une très bonne surprise, la saison n'est pas finie" Eh sì sono proprio strane le squadre convocate alle varie competizioni di rilievo internazionali.

Alla luce di queste convocazioni torna in squadra per i mondiali  in K1 dopo 7 anni di assenza  e dopo essere stato campione del mondo  nel 2007 Sébastien Combot  con Matthieu Biazizzo, campione del mondo U23 nel 2013 e finalista quest'anno, e Boris Neveu. Fuori Etienne Daille ripescato solo per l'ultima coppa del mondo ad Augsburg in agosto.

Altre vere sorprese non ce ne sono se non il fatto di constatare che la Coppa del Mondo non interessa quasi a nessuno. Infatti in queste gare si inter-scambiano  atleti in quasi ogni prova.
Cosa che succederà anche per l'Italia da quanto ci è dato di capire dalle voci di corridoio e dalle convocazioni viste per la prima prova a Londra. 


Io andrò con un gruppo di 5 atleti fissi per tutte e cinque le gare e poi ho aperto ai giovani che nelle ultime due gare sostituiranno i senior.

Altra curiosità, forse però l'ho già scritto, tra i tedeschi torna in squadra Alex Grimm che non si era più qualificato dal 2010. Il campione olimpico lascia fuori Hannes Aigner, bronzo a cinque cerchi  nel 2012. Eppure il tedesco aveva fatto grandi gare anche nel 2013 con un  5^ ai  mondiali 2013 e 2^ in classifica generale di Coppa del Mondo. Sì sa però che lo slalom non guarda in faccia nessuno belli, brutti, medagliati o no.

Altro colpo di scena arriva dalla Repubblica Ceka, fuori  dalla squadra nazionale Stanislav Jezek in C1. La sua è una carriera sportiva iniziata a livello internazionale da junior nel 1994 e proseguita ininterrottamente fino al 7^ posto ai mondiali in casa a Praga dello scorso anno. Vincitore della Coppa del Mondo nel 2011. Il suo esordio olimpico arriva solo però nel 2008 dove finisce 5^ dietro a Ander Elosegi lo spagnolo. Risultato che ripete 4 anni dopo a Londra giusto d'avanti a lui c'è ancora una volta l'iberico... decisamente strano il loro destino!

A parte ciò ho finito di preparare la valigia. Ovviamente resterò nel dubbio se ho caricato tutto  fino a quando mi accorgerò che mi mancherà qualche cosa.  Bene a questo punto non ci rimane che dire: "che abbia inizio al Coppa del Mondo" noi siamo pronti!


Occhio all'onda!

0 commenti:

Posta un commento