L'eleganza di una linea

una mia brutta imitazione di un Hermé
Disegnare mi rilassa e mi permette di lasciare la mente libera, mentre il corpo assapora tutte le mille emozioni vissute in poco più, poco meno di un mese tra le braccia di chi mi ama e di chi mi regala sempre lezioni di vita semplici e gioiose.
Hermé Antune è un artista brasiliano  dal tratto unico e chiaro e le sue minimaliste linee hanno la capacità di definire esattamente le persone all'interno di una realtà e di una tematica precisa.
Mi ritrovo nei suoi  eleganti e raffinati disegni perché in fondo la vita è così perfetta e puntuale con tutti noi che le linee che solchiamo sono  e devono essere essenziali, ma soprattutto uniche... tutto il resto è effimero come mi insegna la mia amica Clara. E allora basta un tratto o una pennellata o una foto per farmi rivivere inconsciamente una partita a "briscola" in famiglia, un viaggio nelle  lunghe notti di milonghe che hanno visto tante albe o una pagaiata su un fiume amico immerso in un inverno freddo e nebbioso. Poi gli amici che vengono a trovarti e c'è pure chi fa anche tanti chilometri pur di condividere assieme una squisita "fiorentina" originale acquistata appositamente per essere condivisa sul fuoco di casa a parlare di noi e dei nostri sogni con quattro  "marmocchi" piccoli e grandi che sono il segno della nostra vita che continua indipendentemente da noi.
Momenti che non vorresti finissero mai, ma sono talmente intensi che comunque rimangono indistintamente dentro se pur nel momento dell'arrivederci la voce non trova la forza di uscire perché  sommessa da un  pianto. Solo per la paura di far male agli altri e il dover essere uomini non te lo fa esteriorizzare. Gli abbracci dati non possono aver lasciato dubbi però  sulla passione e sulla gioia che questo tempo passato assieme ci ha regalato.  






Occhio all'onda! 

foto cliccando qui!

0 commenti:

Posta un commento