La luminosità della luna in ogni nostro giorno

Troppo cupo ieri sera il cielo ad Ivrea per riuscire a vedere la più brillante e grande luna di questi ultimi 70 anni. Si sa però che si può godere pure di luce riflessa, come fa poi la luna stessa, e ieri ho avuto ben quattro  opportunità per farlo.
I primi due raggi sono arrivati  dalla Francia e dal Brasile via WhatsApp, il terzo e il quarto li ho vissuti sulla riva dello Stadio della Canoa sulla Dora ad osservare gli atleti ad allenarsi.
A Pau c'è un ragazzo ricco di belle speranze e con il coraggio e l'entusiasmo dei suoi 17 anni che partito dall'Italia con la borsa dei libri e con la canoa sta vivendo un'esperienza formativa e sportiva  indimenticabile. Sta scoprendo quanto sia bello pagaiare quando dentro di te c'è la voglia solo di vivere emozioni e di scavare nel tuo profondo per scoprirti e poi ritrovare la tua essenza.
A Foz do Iguaçu c'è una ragazza che si sente abbandonata e vuole volare in Italia per continuare a vivere l'intensità giornaliera  che solo un sogno può regalarti.
A Ivrea ci sono gruppi di ragazzi che questo sogno lo vivono intensamente fra scuola e paletti dello slalom. I loro sorrisi tra una pagaiata e l'altra ci fanno capire l'intensità del momento. Hanno lasciato  la famiglia e i compagni di scuola a casa per arrivare qui e trovare la famiglia degli atleti e altri compagni di lezioni per alcune settimane. Un'esperienza fantastica che ci fa capire che con la volontà e la lungimiranza di dirigenti e allenatori e la sensibilità dei genitori si possono ottenere grandissime soddisfazioni. 
Poi ci sono loro gli atleti in acqua che ti fanno pensare e pensare a lungo, ti interrogano, ti senti partecipe di una crescita e di una scoperta continua fatta di risalite, discese, onde, allenamenti, programmi di allenamento, video analisi per una  vita che sa essere piena e che costantemente  ti  regala ogni giorno la gioia di lavorare e di rimetterti costantemente in discussione...la vera bellezza e la fortuna di fare questo mestiere che ogni giorno mi affascina sempre di più.

Occhio all'onda!

1 commenti:

peppin ha detto...

E chi sarà mai questa ragazza abbandonata che vuole volare in Italia per continuare a vivere uno splendido sogno????

Posta un commento